Si prevede che nei prossimi anni l’elettricità soddisferà una quota crescente della domanda totale di energia a livello mondiale a discapito dei combustibili fossili. Nel 2030 un’auto su tre in Italia potrebbe essere alimentata elettricamente. Questa visione del futuro sottolinea quanto l’energia elettrica sia diventata, e diventerà sempre più, fondamentale nella vita di tutti i giorni.

Sappiamo che l’energia elettrica non è disponibile in natura pronta all’uso ma è necessario convertirla dalle fonti primarie mediante le centrali elettriche. Dalla produzione si passa alla trasmissione fino ad arrivare alla distribuzione dell’elettricità nelle nostre case. In ogni caso, il lavoratore esposto al rischio elettrico corre pericoli molto gravi.

I tecnici che montano e manutengono gli impianti, gli elettricisti che operano su quadri elettrici o pannelli di controllo industriali: sono tanti gli operatori che lavorano sotto tensione in aree a rischio elettrico.

Di particolare attualità è il forte sviluppo dei veicoli a propulsione elettrica, che comporta la necessità di proteggere un numero sempre più ampio di lavoratori.

I rischi si differenziano a seconda del livello di tensione delle parti attive, prossime o in vicinanza, che possono costituire una fonte di pericolo durante le attività lavorative.

Lavorare in sicurezza in presenza di rischio elettrico

 In caso di attività che espongano a tensioni elettriche pericolose il rischio elettrico può consistere in:

  • Rischio di folgorazione (o elettrocuzione): si tratta del passaggio di una corrente elettrica attraverso il corpo e può avere conseguenze diverse. Se lieve può consistere in un leggero formicolio, ma se attraversa organi importanti può portare anche all’arresto cardiaco. In genere le lesioni più comuni sono le ustioni.
  • Rischio arco elettrico: considerato pericoloso per il calore generato, per la temperatura altissima e per l’emissione di raggi ultravioletti. Le conseguenze per l’organismo possono essere di tipo termico e meccanico, rispettivamente ustioni e fratture, o addirittura danni agli organi interni.

 

I DPI più importanti per chi svolge mansioni esposte a rischio elettrico

 Nel documento di valutazione dei rischi per l’elettricista sono elencati i dispositivi di protezione individuale che devono obbligatoriamente essere indossati da chi svolge mansioni esposte a rischio elettrico.

Alcune delle protezioni indispensabili previste sono:

  • Guanti isolanti: il dispositivo più importante per i lavori elettrici sotto tensione, le cui caratteristiche principali sono indicate dalla norma EN 60903.
  • Casco e visiera: indispensabili per proteggere la testa e il viso.
  • Calzature isolanti: devono avere i requisiti richiesti dalla norma EN 50321; sono disponibili anche sopra-calzature per operazioni di emergenza.
  • Abbigliamento protettivo arco elettrico: determinabile solo dopo aver tenuto in considerazione diversi parametri e aver fatto un’accurata valutazione del rischio.
  • Maniche isolanti: per prevenire contatti con parti sotto tensione nella parte superiore del braccio.
  • Attrezzature: tappeti, utensili, fioretti, lenzuoli isolanti, ma anche messe a terra o apparecchiature elettroniche come i rilevatori di tensione.

 

REGELTEX: il nostro partner per i prodotti per la sicurezza in campo elettrico

Da quest’anno, Lanzi Safety Distribution ha stretto una partnership con REGELTEX per la distribuzione dei guanti isolanti, dei DPI e delle attrezzature per la protezione da rischio elettrico.

L’azienda nasce in Francia negli anni ’70 dove, ancora oggi, produce guanti isolanti in lattice e composito con un processo sostenibile a base d’acqua. La gamma di guanti isolanti è disponibile con un’ampia gamma di taglie ed in diverse lunghezze. REGELTEX appartiene alla divisione ESP (Electrical Safety Products), che mette a disposizione una gamma completa di prodotti per la sicurezza nel settore elettrico: calzature, elmetti, tappeti, utensili, fioretti, lenzuoli ed in genere tutte le attrezzature necessarie per i lavori sotto tensione.

Il gruppo Lanzi, che ha il suo interno due divisioni produttive di automazione, ha saputo trasferire a Lanzi Safety Distribution le competenze sul settore elettrico ed elettronico per affrontare il mercato dei prodotti per protezione contro il rischio elettrico.

Per avere maggiori informazioni sui prodotti REGELTEX/ESP scrivere a marketing@lanzigroup.com